Le nostre ultime imprese

Ultime News

IL PALAZZO RESPINGE I BUFFONI

L’attesa invasione dei Clown a Montecitorio non ci sarà. Le autorità revocano i permessi. FICO: “La satira è importante: solo motivi di ordine pubblico.” Leo Bassi cancella il suo spettacolo …

NON FATECI RIDERE, Roma 31 Gennaio

BUFFONI DI TUTTO IL MONDO, NON DIMENTICATE QUESTO APPUNTAMENTO Il 31 Gennaio alle dalle ore 17:00 fino alle ore 23:00 assedieremo il Parlamento Italiano cingendolo con una catena umana di …

I POLITICI CI RUBANO IL LAVORO

Buffoni di tutto il mondo, è il momento di mobilitarci. La Brexit è una disfatta. La Catalogna si proclama indipendente ma la Spagna resta sovrana. Macron e Salvini contraddicono nei …

E’ Successo !

E’ successo. Dopotutto, non potevamo più rimandare considerata la situazione in cui il nostro mondo versa. Sette dei più grandi maestri dello sberleffo si sono incontrati a Collodi (Italia), dove …

Arlecchino difende la Scuola

A Milano i buffoni Arlecchino e Pantalone difendono l’indipendenza dell’Università italiana 5 Dicembre, Milano – Italia. All’Università statale di Milano si tengono le Giornate del Circo, un’iniziativa dell’associazione “Circo & …

MANIFESTO

L’Accolta Mondiale dei Buffoni nasce Domenica 26 Agosto 2018 a Collodi (Pescia, PT), nel paese di Pinocchio, il burattino che ripudiò ogni manipolazione. Ne sono soci fondatori: Leo Bassi, Jean Menigault detto Meningue, Luca Domenicali, Danilo Maggio, Matthias Martelli, Andrea Brugnera, Alessio Michelotti. Il comitato nasce per essere il più ampio possibile e per accogliere al suo interno i buffoni di tutto il mondo che si adoperano per restituire la dignità agli oppressi, dileggiando il potere con lazzi, pernacchie e trabocchetti e smascherando le subdole trame degli oppressori. I soci fondatori approvano all’unanimità il seguente manifesto.

1) I buffoni di questa accolta, attraverso la provocazione e la caustica arte del ridicolo, intendono combattere la retorica del potere e la falsificazione da esso perpetrata ai danni dei popoli attraverso le illusorie promesse di felicità del denaro, della tecnologia, della religione e di qualsiasi altro simulacro e culto ideato al fine di privarli della loro libertà.

2) Il buffone non è un profeta: suo alleato è il dubbio. Suo cruccio e sua virtù sono però lo sconfessare la menzogna, lo smascherare i bugiardi, i millantatori, i mistificatori, i diffusori di false notizie, i terroristi che agiscono sotto falsa bandiera. Di questa saggezza fa dono al suo prossimo, senza ambire ad entrare in parlamento.

3) E’ compito del buffone, sovrano dei reietti, difendere la dignità degli ultimi, la diversità delle culture e del pensiero, denunciare le disuguaglianze e ogni forma di discriminazione dell’uomo sull’uomo, instillando nei cuori di quanti lo incontrino, la gioia e l’orgoglio di appartenere al genere umano.

4) I buffoni di questa accolta, considerata la situazione in cui versano oggi nel mondo la politica, l’economia, l’ambiente, l’informazione, i diritti civili, la libertà individuale e collettiva, proclamano la rivoluzione dello sberleffo, chiamando a raccolta tutti coloro che attraverso il teatro, il circo, la musica e qualsiasi forma d’arte o di attivismo sociale, intendano adoperarsi con azioni concrete per smascherare gli antichi tiranni dietro le mentite spoglie dei nuovi idoli.

5) Sia dunque da oggi e per i secoli a venire, il nuovo dis-ordine mondiale della burla e del sollazzo, la pace e la prosperità degli umili, il governo dei poeti.

Collodi – Italia

26 Agosto 2018

I sign the manifesto
Qualche numero sul nostro comitato ?
23
Pranks
83
Conquered cities
398
Signatures
10
Members